Il prodigio della vita

Ciao ragazze! Oggi voglio parlarvi del nuovo libro scritto da un mio caro amico.

Vi presento “Il prodigio della vita”,  il romanzo di Eros Zannoni.

Inizierò al più presto a leggerlo e ve lo consiglio perché tratta di un tema che ci tocca particolarmente: la gravidanza, e tutti i fattori che possono influenzarla negativamente.

Vi lascio il link di presentazione del libro, il link della sua pagina FB e qui sotto la sua biografia per avere qualche info in più su Eros Zannoni e sul suo romanzo.

Fatemi sapere se l’acquisterete e se vi è piaciuto. Intanto vi auguro una buona lettura!

Eros Zannoni

Naturopata certificato, Ricercatore, Biomorfologo, Kinesiologo, esperto in Nutrizione Bioenergetica, diplomato con lode presso l’Istituto di Medicina Naturale di Urbino, docente di Naturopatia Olistica.

Autore e fondatore del Metodo SynergyA, una Metodologia Olistica di anamnesi e consulenza naturopatica, seguita da particolari tecniche per il ripristino dell’armonia del corpo.

Autore e fondatore della Kinesiologia Posturale Applicata (APK) e della Kinesiologia Emozionale dell’Anima (SEK)
Autore e fondatore della Morfofisiologia che raggruppa lo studio della Biotipologia, della Morfologia costituzionale, della Diatesica, della Fisiognomica e della Morfopsicologia.

Fautore del ripristino dell’Armonia tramite il Triangolo della Salute. Esperto in Nutrizione Bioenergetica e Nutrigenomica secondo la Medicina Tradizionale Cinese.
Si occupa di tecniche di rilassamento tramite il Respiro e la Meditazione Celeste

Coach, Formatore del Benessere, tiene corsi, conferenze e scrive articoli per promuovere la salute naturale.

“Gli studi da me svolti su centinaia di casi, analizzando l’atteggiamento posturale, l’alimentazione e lo stile di vita, compreso l’atteggiamento mentale, mi hanno permesso di verificare quanto questi fattori influenzino negativamente la possibilità di una gravidanza. Questo studio mi ha portato a redigere un protocollo di lavoro sul corpo e, in particolare, proprio sulla zona del bacino, sul quale ho poi basato la mia tesi di laurea. Con questo romanzo intendo fornire a tutte le donne, e ai loro compagni, una spiegazione scientifica delle loro difficoltà e riaccendere infine una nuova speranza nei loro progetti”.